DIRAAS

Dipartimento di Italianistica, Romanistica, Antichistica, Arti e Spettacolo
Via Balbi 2, 4 e 6 - 16126 Genova - Telefono: (+39) 010209-9806 - Fax: (+39) 010209-5982 - E-mail: diraas@unige.it

<< indietro torna alla home pageStampa

Mellace Raffaele [PA]

via Balbi 2, IV piano
(+39) 010.209.51448
NUOVO ORARIO A decorrere dalla settimana del 24 febbraio 2014 e presumibilmente per tutto il II semestre: Venerdì h. 14 nello studio del docente, via Balbi 2, IV piano. Si prega di verificare nella sezione avvisi eventuali variazioni dell'orario di ricevimento o di lezione.






Raffaele Mellace (Milano, 1969) si è laureato in Lettere all’Università di Milano con Francesco Degrada e addottorato in Musicologia e Beni musicali all’Università di Bologna con Lorenzo Bianconi. Ha inoltre conseguito il Diploma in oboe al Conservatorio di Bologna. Ha insegnato nei Licei a Milano e a Como (1995-2011) e nelle Università di Genova (dal 2003), Università Cattolica, sede di Brescia (2003-2011) e Università del Piemonte Orientale (2003-2005). Dal 2011 è professore associato presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere (ora Scuola di Scienze Umanistiche) dell’Università di Genova. Collabora regolarmente col Teatro alla Scala, le Edizioni Suvini Zerboni, istituzioni concertistiche ed enti lirici nazionali ed europei. È autore di quattro volumi (Johann Adolf Hasse, Palermo, L’Epos, 2004, in corso di traduzione presso ortus-Verlag, Berlino; L’autunno del Metastasio, Firenze, Olschki, 2007; Johann Sebastian Bach. Le cantate, pref. di Ch. Wolff, Palermo, L’Epos, 2012; Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Roma, Carocci, 2013), dell’edizione critica della Conversione di Maddalena di Giovanni Bononcini (Lucca, LIM, 2010), del saggio Letteratura e musica nel volume di aggiornamento della Storia della letteratura italiana Cecchi-Sapegno, di 168 voci del Dizionario dell’opera a cura di P. Gelli, e di numerosi articoli, saggi e recensioni su riviste di riferimento e miscellanee pubblicate in Italia e all’estero, oltre a programmi di sala, note d’accompagnamento di CD e recensioni. Sue principali linee di ricerca sono il teatro musicale dal XVIII al XXI secolo, la musica sacra del Settecento, le relazioni tra letteratura e musica nel Novecento italiano. Si è occupato intensivamente di Johann Adolf Hasse, Pietro Metastasio, Johann Sebastian Bach, Georg Friedrich Händel, Giovanni Bononcini e Giuseppe Verdi.
Born in Milano in 1969, Raffaele Mellace graduated in Lettere at University of Milan under Francesco Degrada and in oboe at Conservatory of Bologna, and received a PhD in Musicology at University of Bologna under Lorenzo Bianconi.
He has been teaching in Italian universities, and American students at the Institute for the International Education of Students (IES) in Milan.
He’s currently associate professor for Musicology and History of Music at University of Genoa.
He has been writing for Teatro alla Scala in Milan for the past twenty years, introducing several first performances of operas and orchestral music, as well as for publishers such as Ricordi and Suvini Zerboni.
His main research focuses are opera from the 18th century to the present, the relationship between music and Italian literature in the 20th century, church music from the 18th century to the present. He wrote several essays in international magazines and volumes published in several European countries and four books (Johann Adolf Hasse, 2004; L’autunno del Metastasio, 2007; Johann Sebastian Bach. Le cantate, 2012, Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, 2013). He edited Giovanni Bononcini's La Conversione di Maddalena (2010) and L'opera italiana nel '700 by Piero Weiss (2013).
Con la sospensione dell'attività didattica per le festività pasquale e quelle civili successive, il ricevimento studenti e laureandi riprenderà venerdì 9 maggio.

Per urgenze si prega di scrivere al docente ai consueti recapiti email.

Auguri di buona Pasqua agli studenti e ai loro cari.


CORSO DI GIORNALISMO MUSICALE

Si segnala la possibilità di partecipare a un corso di giornalismo musicale, i cui termini per l'iscrizione sono imminenti. Tutte le informazioni a questo link: http://parolallascolto.wordpress.com/2014/01/20/parola-allascolto-2014-iv-corso-di-critica-e-giornalismo-musicale/


RICEVIMENTO

A decorrere dalla settimana del 24 febbraio 2014 e presumibilmente per tutto il II semestre il ricevimento è spostato al Venerdì alle h. 14


LETTURE MUSICALI

Siete calorosamente invitati al ciclo di incontri LETTURE MUSICALI organizzato dal docente dal 22 gennaio. Si tratta di 4 mercoledì (h. 16) in cui esperti di diversi ambiti musicali - dal barocco al jazz - presenteranno il frutto delle loro ricerche, da cui sono nati libri e progetti importanti. Nella sezione "Allegati" trovate la locandina col calendario dettagliato della manifestazione. Vi aspetto!



RICEVIMENTO

Il ricevimento di mercoledì 27 novembre è sospeso, come anche le lezioni secondo quanto tempestivamente annunciato, per impegni accademici del docente fuori sede.


CELEBRAZIONI BRITTEN A GENOVA

Siete cordialmente invitati alla tavola rotonda su Benjamin Britten che si terrà alle h. 17.30 di venerdì questo 22 novembre alla Biblioteca Universitaria. Il prof. Mellace vi parteciperà con un intervento dal titolo "Dare voce a chi non ha voce". Tra gli allegati il programma.



IL VERDI DI CASTELLANI

Siete cordialmente invitati al convegno sul regista Renato Castellani, che avrà luogo dopodomani giovedì 21 novembre nell'Aula magna di via Balbi 2, nell'ambito del quale il prof. Mellace terrà una relazione sull'importante sceneggiato in 9 puntate realizzato da Castellani sulla figura di Giuseppe Verdi. Nella sezione Allegati programma e orari del convegno.


CELEBRAZIONI CARLO GESUALDO A GENOVA SABATO 16 NOVEMBRE

Siete invitati al pomeriggio (convegno + concerto) dedicato alla figura del grande compositore Carlo Gesualdo, scomparso nel 1613, anno in cui a Genova il maestro di cappella del duomo Simone Molinaro dava alle stampe la raccolta di riferimento di tutti i madrigali di Gesualdo. Il programma del pomeriggio a Palazzo Ducale, presieduto dal prof. Mellace, è nella sezione Allegati.


CORSO STORIA DELLA MUSICA MAGISTRALE: CALENDARIO NOVEMBRE 2013

Come già annunciato in classe, il calendario delle lezioni di novembre (sempre nell'orario ufficiale: h. 11-13), sarà, in considerazione della sospensione ufficiale della didattica e dei convegni cui il docente prenderà parte, il seguente:

- venerdì 8; giovedì 21; venerdì 22; giovedì 28; venerdì 29

Le rimanenti tre ore del corso verranno tenute nel mese di dicembre, nelle date che verranno tempestivamente annunciate.



CORSO STORIA DELLA MUSICA TRIENNALE: CALENDARIO NOVEMBRE 2013

Come già annunciato in classe, il calendario delle lezioni di novembre sarà, in considerazione dei convegni cui il docente prenderà parte, il seguente:
- venerdì 8 h. 15-17
- mercoledì 13 h. 16-17
- venerdì 15 h. 15-18
- mercoledì 20 h. 16-17
- venerdì 22 h. 15-17
- venerdì 29 h. 15-17



Si svolgerà dal 9 al 20 marzo 2014 a Genova, Casa Paganini, l'International School on Systematic Musicology and Sound and Music Computing. Gli studenti interessati possono rivolgersi al prof. Mellace per ulteriori informazioni.



Per gli INSEGNAMENTI attivi nell'a.a. 2013/14 si prega di andare ai seguenti link:

- TRIENNALE (Lingue e lettere): http://www.lingue.unige.it/?op=people&user=407&sub=userprogramme&user=407&programme=2539

- MAGISTRALE (Lettere): http://www.lettere.unige.it/cms/index.php?action=insegnamento&module=balboamodule&src=@random521df0a64eda4&id=248

INTERVENTI PUBBLICI DEL DOCENTE ATTORNO AL 200° COMPLEANNO DI VERDI

- Venerdì 4 ottobre, h. 17.45. Genova, Palazzo Ducale, Sala del Munizioniere. Ritratto di Giuseppe Verdi

http://www.palazzoducale.genova.it/naviga.asp?pagina=11128

- Lunedì 7 ottobre, h. 18. Milano, Teatro alla Scala, Ridotto “Toscanini”. Introduzione al “Don Carlos”

http://www.teatroallascala.org/it/stagione/manifestazioni/2012-2013/don-carlo.html

- Giovedì 10 ottobre, h. 16. Roma, Campidoglio, Musei Capitolini, Sala “Pietro da Cortona”. “Nel mio villaggio la gente non emigra”: Verdi, la sua musica e le migrazioni

http://www.roma-intercultura.it/?sez=Notizia&indice=10594

- Sabato 12 ottobre, h. 16. Genova, Istituto “David Chiossone”. Con moltissima passione: Verdi a Genova



Si avvisa che si è aperto stamani, 12 settembre, il 6° congresso internazionale di musicologia sistematica, che si svolge a Genova, a Casa Paganini, fino a sabato 14 settembre. Chi fosse interessato ad assistere a qualche sessione e a conoscere studenti da tutto il mondo trova indirizzo e programma dettagliato nella sezione Allegati.

Si comunica che è stato pubblicato il bando del XXIX ciclo del Dottorato di ricerca in Musica e Spettacolo dell'Università di Roma La Sapienza all’indirizzo: http://www.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa/dottorati (la parte specifica sulla musica è a p. 23 del bando). Per il curriculum “Storia e analisi delle culture musicali” ci sono tre borse e sei posti . La scadenza per l’iscrizione è il 29 luglio. Il bando è presente anche nella pagina web del dottorato, dove si trovano altre informazioni utili sul profilo e le attività del dottorato stesso: http://www.dass.uniroma1.it/didattica/dottorati

Da mercoledì 12 giugno il ricevimento si svolgerà il mercoledì alle h. 13.

Gli studenti sono cordialmente invitati alla presentazione del libro su Musica e corpo dall'Antichità al Rinascimento che si terrà venerdì questo 24 maggio alle h. 11 in Aula magna in via Balbi 2 (cfr. allegato). Presenterà il docente e interverranno i docenti della Scuola, proff. Lauro Magnani, Letterio Mauro ed Elisabetta Villari.

Insegnamenti

Storia della musica (magistrale) 2013-14

Letterature e Civiltà moderne
52699
6
I semestre
02/10/2013
mercoledì, giovedì e venerdì h. 11-13 Aula I, v. Balbi 6
L’ultimo capolavoro tragico: l’Otello nel contesto del teatro verdiano Il corso permetterà agli studenti di confrontarsi con l’ultimo capolavoro tragico del teatro verdiano, il dramma lirico Otello, rappresentato per la prima volta al Teatro alla Scala nel 1887. Lo studio di uno dei vertici del teatro dell’Ottocento costituirà un’occasione preziosa per indagare la dialettica serrata tra la cultura nazionale e gli imprescindibili orizzonti internazionali, tra la tradizione del melodramma romantico italiano e le suggestioni dell’incipiente decadentismo, nell’interpretazione d’un artista caratterizzato da una straordinaria capacità di rinnovamento. Frutto del dialogo fra tre autori (Shakespeare, Arrigo Boito, l’intellettuale scapigliato autore del raffinato libretto, e Verdi), l’Otello rappresenta uno degli esiti più alti della cultura italiana post-unitaria. Considerarne il testo, verbale e musicale, tramite il ricorso costante all’esemplificazione in CD e DVD, permetterà di fare un’esperienza critica significativa, che da un lato consentirà di attingere a valori estetici altissimi, ancora oggi estremamente eloquenti e difficilmente noti a meno che non si frequenti regolarmente il teatro d’opera, e dall’altro illuminerà le dinamiche della vita culturale italiana sul finire dell’Ottocento. Dall’Otello il discorso si amplierà al complesso della produzione verdiana, che verrà costantemente tenuta sullo sfondo, ad assicurare adeguata profondità al quadro culturale.
• A. Boito, Otello, in Tutti i libretti di Verdi, a c. di L. Baldacci, Garzanti, 1975 e sgg., oppure in altra edizione. • Registrazione a scelta, audio o video, dell’Otello. • Spartito dell'Otello, Ricordi (facoltativo, solo per chi legge la musica). • Shakespeare, Othello, trad. it. a scelta. Testi critici • R. Mellace, Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Carocci, 2013. • J. Hepokoski, Musica, dramma e “dramma lirico”, in G. Verdi, Otello, Programma di Sala, Teatro alla Scala, stagione 2001/02, pp. 55-87. • F. Degrada, Otello: da Boito a Verdi, in Il Palazzo Incantato: studi sulla tradizione del melodramma dal Barocco al Romanticismo, La Nuova Italia, 1979, pp. 155-166. • F. Noske, “Otello” dramma attraverso la struttura, in Dentro l’opera. Struttura e figura nei drammi musicali di Mozart e Verdi, Marsilio, 1993, pp. 155-192. • J. Budden, Le opere di Verdi, III Da Don Carlos a Falstaff, Torino, EDT, 1988, pp. 312-431. • M. Mila, Verdi, a cura di P. Gelli, Rizzoli, 2012, pp. 604-634. • 2 saggi da Tre secoli di Otello, a cura di E. Sala Di Felice e L. Sanna, Bulzoni, 1999 (indicazioni più puntuali sui titoli dei saggi verranno date durante il corso). • 2 saggi da Arrigo Boito, a cura di G. Morelli, Olschki, 1994 (indicazioni più puntuali sui titoli dei saggi verranno date durante il corso). • Scelta tra a) A. Locatelli, La melodrammaticità di “Othello” nel testo e in alcune varianti di fruizione, in Forme del melodrammatico, a cura di B. Gallo, Guerini e Associati, 1988, pp. 329-338. b) A. Rostagno, “Temete, signor, la melodia”. Metri e ritmi fra Verdi e la Scapigliatura, in Dal libro al libretto. La letteratura per musica dal ‘700 al ‘900, a c. di M. Tatti, Bulzoni, pp. 165-189. • L. Baldacci, La musica in italiano. Libretti d’opera dell’Ottocento, Rizzoli, 1997, pp. 88-90. • Van G. de, Verdi. Un teatro in musica, La Nuova Italia, 1994, pp. 179-184. • Arienta S., Opera. Paesaggi sonori, visivi, abitati, LIM, 2011, pp. 180-185 e 260-266.
15 gennaio h. 12 aula 1 29 gennaio h. 12 aula 1 9 aprile h. 11.30 aula 2 15 gennaio h. 12 aula 1 29 gennaio h. 12 aula 1 9 aprile h. 11.30 aula 1 11 giugno h. 12 aula 2 2 luglio h. 12 aula 1 16 luglio h. 12 aula 1 17 settembre h. 12 aula 2

Storia della musica (triennale)

Lingue e culture moderne
72710
6 o 9
Annuale
16/10/2013
Modulo I: I semestre, mercoledì h. 16-17 e venerdì h. 15-17; Modulo II: II semestre, venerdì h. 15-17. Sede: Aula I, v. Balbi 6
Il modulo I (6 CFU) affronta il percorso della musica d'arte europea dal 1700 al 1890 ca. Sviluppato a lezione col ricorso costante a strumenti audiovisivi (CD e DVD), questo disegno storico intende portare lo studente alla padronanza di stili, generi e autori principali del canone della musica occidentale da Bach a Brahms. Verranno pertanto affrontate quattro stagioni della musica europea: Barocco, Stile galante, Classicismo e Romanticismo. All’interno di questo itinerario verrà individuato, a titolo esemplificativo d’un approfondimento monografico, un breve percorso destinato a uno dei principali autori dei due secoli considerati, Giuseppe Verdi. *************** Il Modulo II (3 CFU) affronterà un tema fondamentale del Romanticismo musicale: il rapporto di Giuseppe Verdi con le letterature europee. Con una sola eccezione, tutte le 26 opere di Verdi si rifanno infatti a modelli letterari inglesi, tedeschi, francesi e spagnoli, da Shakespeare a Schiller a Victor Hugo. Tramite questa operazione, il compositore compì un’operazione dal valore storico: da un lato “importò” in Italia i temi, i valori e la concezione estetica del grande Romanticismo europeo; dall’altro realizzò a partire da quei modelli delle opere d’arte che, due secoli più tardi, appaiono più vitali e popolari delle loro fonti. Il modulo offrirà un’ampia esemplificazione, tramite CD e DVD, di questo variopinto e affascinante universo creativo.
Modulo I 1. A scelta tra: a) -Baroni, Fubini, Petazzi, Santi, Vinay, Storia della musica, Einaudi, 1988 o successive, pp. 147-381. b) La musica nella storia, a cura di P. Mioli, Patron, 2006, pp. 382-388; 427-723. c) M. Carrozzo - C. Cimagalli, Storia della musica occidentale, Armando, 1999 e ss., vol. 2, pp. 159-430 e vol. 3, 11-300. 2. U. Michels, Atlante di musica, Sperling & Kupfer, 1994, pp. 110-147, 317-465. 3. A. Copland, Come ascoltare la musica, Garzanti, 2008, pp. 31-77, 89-157. 4. R. Mellace, Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Roma, Carocci, 2013, pp. 115-191. *************** Modulo II 1. R. Mellace, Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Roma, Carocci, 2013 (lettura integrale). 2. P. Petrobelli, I grandi modelli drammatici e letterari, in Giuseppe Verdi. L’uomo, l’opera, il mito, a c. di F. Degrada, Milano, Skira, 2001, pp. 61-65. 3. D. Goldin Folena, Verdi e il “Corso di letteratura drammatica” di August Wilhelm Schlegel, in Verdi und die deutsche Literatur / Verdi e la letteratura tedesca, a c. di D. Goldin Folena e W. Osthoff, Laaber, Laaber-Verlag, 2002, pp. 165-190. 4. F. Della Seta, Re Duncano va a morire. Un itinerario rivoluzionario da Shakespeare a Verdi, in Convegno Internazionale “La drammaturgia verdiana e le letterature europee”, Roma, Accademia Nazionale dei Lincei, 2003, pp. 23-35 (ora anche in Idem, «non senza pazzia». Prospettive sul teatro musicale, Roma, Carocci, pp. 97-110). 5. R. Mellace, "La battaglia di Legnano". Metamorfosi ideologiche dal dramma borghese all’opera patriottica, in Dal libro al libretto. La letteratura per musica dal ’700 al ’900, a cura di M. Tatti, Roma, Bulzoni, 2005, pp. 131-143. 6. Libretto e registrazione in CD o DVD di un’opera verdiana a scelta (tranne I lombardi alla prima crociata).
29 gennaio h. 12 aula 1 12 febbraio, h. 12 Polo didattico, aula F 9 aprile h. 11.30 aula 2 via Balbi 2 11 giugno h. 12 aula 2 16 luglio h. 12 aula 1 17 settembre h. 12 aula 2 1° ottobre h. 13 Polo didattico, aula A
Si raccomanda, durante la preparazione dell'esame, l'ascolto frequente di opere degli autori in programma, anche ricorrendo alla dotazione di CD e DVD della biblioteca del DIRAAS (via Balbi, 2, IV piano). Alcuni materiali bibliografici saranno a disposizione presso la segreteria del DIRAAS, limitatamente ai testi non già presenti nel sistema bibliotecario d'Ateneo, e sulla piattaforma Aulaweb.

Storia della musica moderna e contemporanea (modulo I di Storia e linguaggi della musica moderna e contemporanea)

DAMS
72188
6
II semestre

Le lezioni inizieranno al termine del II modulo. Orario: mercoledì h. 15-17; giovedì h. 11-13 e 13.30-15.30
La musica d'arte europea da Bach a Brahms: un itinerario dal Barocco al Romanticismo. II semestre Il corso affronta il percorso della musica d'arte europea dal 1700 al 1890 ca. Sviluppato a lezione col ricorso costante a strumenti audiovisivi (CD e DVD), questo disegno storico intende portare lo studente alla padronanza di stili, generi e autori principali del canone della musica occidentale da Bach a Brahms. Verranno pertanto affrontate quattro stagioni della musica europea: Barocco, Stile galante, Classicismo e Romanticismo. All'interno di questo percorso un breve approfondimento monografico verrà dedicato, a titolo esemplificativo, a Giuseppe Verdi, uno dei principali autori dei due secoli considerati.
1. A scelta tra: a) Baroni, Fubini, Petazzi, Santi, Vinay, Storia della musica, Einaudi, 1988 o successive, pp. 147-381. b) La musica nella storia, a cura di P. Mioli, Patron, 2006, pp. 382-388; 427-723. c) M. Carrozzo - C. Cimagalli, Storia della musica occidentale, Armando, 1999 e ss., vol. 2, pp. 159-430 e vol. 3, 11-300. 2. U. Michels, Atlante di musica, Sperling & Kupfer, 1994, pp. 110-147, 317-465. 3. R. Mellace, Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Carocci, 2013, pp. 115-191.
14 gennaio h. 13; 28 gennaio h. 13; 10 aprile h. 9; 10 giugno h. 13; 1° luglio h. 13; 15 luglio h. 13; 16 settembre 13
Si raccomanda, durante la preparazione dell'esame, l'ascolto frequente di opere degli autori in programma, anche tramite CD e DVD della biblioteca di Imperia.

Pubblicazioni

PUBBLICAZIONI PRINCIPALI

(per le pubblicazioni complete cfr. il file caricato nella sezione Allegati)

VOLUMI

· Con moltissima passione. Ritratto di Giuseppe Verdi, Roma, Carocci ("Sfere" 82), 2013, 302 p.

· Johann Sebastian Bach. Le cantate, pref. di Christoph Wolff, Palermo, L’Epos («Johann Sebastian Bach» 1), 2012, 784 p. (“Carlo Maria Martini International Award”, I edizione, 2013)

· L’autunno del Metastasio. Gli ultimi drammi per musica di Johann Adolf Hasse, Firenze, Olschki («Historiae Musicae Cultores» 110), 2007, 312 p.

· Johann Adolf Hasse, Palermo, L’Epos («L’amoroso canto» 1), 2004, 520 p.

CURATELE

- La musica sacra nella Milano del Settecento, Atti del convegno internazionale, Milano 17-18 maggio 2011, a cura di Cesare Fertonani, Raffaele Mellace e Claudio Toscani, Milano, LED Edizioni Universitarie di Lettere Economia Diritto, 2014 («Cantar sottile» 3), XI-334 p.

- Piero Weiss, L'opera italiana nel '700, Roma, Astrolabio, 2013, 295 p.

EDIZIONI CRITICHE

· Giovanni Bononcini, La Conversione di Maddalena. Oratorio a quattro con instromenti, Lucca, LIM («Fondazione Arcadia – Musiche italiane del Settecento» 4), 2010, CXIV-110 p.


SAGGI IN RIVISTE

• German composers and ‘Italian’ music: “Cajo Fabricio” between Rome, Dresden and London, in «Händel-Jahrbuch», LVIII, 2012, pp. 89-100.

· «The King shall rejoice»? The Voice of Monarchs in Handel’s Operas, in «Händel-Jahrbuch», LVI, 2010, pp. 203-218.

· Mozart e Metastasio: un incontro mancato? Un’ipotesi di lavoro, in Le Théâtre de Métastase, a cura di G. de Van, «Chroniques italiennes», 83/84, 2009, pp. 125-136.

· Il Sassone al bivio: Johann Adolf Hasse e l’aria col da capo, in «Musica e storia», XVI, 2008, 3, a cura di L. Bianconi e M. Noiray, pp. 571-586.

· Interferenze contemporanee. Mozart, Corghi e «Il dissoluto assolto», in «E/C», Serie speciale, I, 2007, 1, Mutazioni sonore. Sociosemiotica delle pratiche musicali, a c. di P. Calefato, G. Marrone e R. Rutelli, pp. 151-154.

· Gli intermezzi di Pergolesi e di Hasse: due produzioni a confronto, in «Studi pergolesiani» 5, a cura di C. Fertonani e C. Toscani, 2006, pp. 187-210.

· French minuet and Lombard rhythm in the making of Johann Adolf Hasse’s style, «Händel-Jahrbuch», L, 2004, pp. 139-155.

· Il pianto di Pietro: fortuna del tema e strategie drammaturgiche tra gli oratori viennesi e la «Passione» metastasiana, in «Musica e storia», IX (2001) 1, pp. 157-75.

· Nel laboratorio di Da Ponte: «Così fan tutte», «Le nozze di Figaro» e la librettistica coeva, in «Rivista Italiana di Musicologia», XXXIII (1998), 2, pp.279-300.

· Tre intonazioni dell'«Achille in Sciro» a confronto: Caldara, Leo, Hasse, in «Il Saggiatore musicale», III (1996), 1, pp. 33-70.


SAGGI IN VOLUME

· Letteratura e musica, in Storia della letteratura italiana, fondata da E. Cecchi e N. Sapegno, Il Novecento. Scenari di fine secolo 1, direzione e coordinamento di N. Borsellino e L. Felici, Milano, Garzanti Grandi Opere, 2001, pp. 431-496.

· Teoria e prassi del melodramma, in Storia della musica e dello spettacolo a Napoli. Il Settecento, I, a cura di Francesco Cotticelli e Paologiovanni Maione, Napoli, Turchini Edizioni, 2009, pp. 413-454 (trad. ted. Theorie und Praxis des melodramma, in Musik und Theater in Neapel im 18. Jahrhundert, Kassel, Bärenreiter, 2010, pp. 443-489).

• The Art of Seduction: Basiliola (and Montemezzi’s Orchestra) on D’Annunzio’s “Nave”, in Essays On The Montemezzi-D’Annunzio “Nave”, ed. by D. C0handler, Norwich, Durrant, 2012, pp. 249-268.

• Sanguineti e i “suoi” musicisti. Una bussola per orientarsi, in Per Edoardo Sanguineti: lavori in corso. Atti del Convegno Internazionale di Studi, Genova, 12-14 maggio 2011, a cura di Marco Berisso ed Erminio Risso, Firenze, Franco Cesati Editore, 2012, pp. 291-310.


· Musica e politica. Hasse e la festa teatrale tra Napoli, Dresda e Vienna, in La festa teatrale del Settecento. Dalla corte di Vienna alle corti d'Italia, atti del convegno internazionale di studi (Reggia di Venaria, 13-14 novembre 2009), a cura di Annarita Colturato e Andrea Merlotti, Lucca, Libreria Musicale Italiana, 2011, pp. 105-128.

· Hasse’s Travels. Alps, Courts and Opera Houses, in Musiker auf Reisen. Beiträge zum Kulturtransfer im 18. und 19. Jahrhundert, a cura di Christoph-Hellmut Mahling, Augsburg, Wißner-Verlag, 2011, pp. 23-28.

· Quadrio musicografo tra critica ed erudizione, in La figura e l’opera di Francesco Saverio Quadrio, a cura di C. Berra, Ponte in Valtellina, Edizioni della Biblioteca Comunale “Libero Della Briotta”, 2010, pp. 469-489.

· «L’Olimpiade» di Pietro Metastasio: strategie e fortuna di un capolavoro, in Intorno all’«Olimpiade» di Baldassare Galuppi, a cura di Uwe Israel, Roma-Venezia, Edizioni di Storia e Letteratura – Centro Tedesco di Studi Veneziani («Venetiana» 3), 2010, pp. 45-58.

· Concerti vocali. La produzione sacra concertante di Pietro Gnocchi, in Pietro Gnocchi e la musica a Brescia nel Settecento, Atti del Convegno, Brescia, 20 ottobre 2007, a cura di C. Toscani, Bologna, Cisalpino («Quaderni di Acme» 107), 2009, pp. 97-119.

· Achilles’ Mirror: Renaissance Italy behind Classical Topics on the Operatic Stage, in Italian Opera in Central Europe 1614-1780, II, Italianità: Image and Practice, a cura di C. Herr, H. Seifert, A. Sommer-Mathis e R. Strohm, Berlin, BWV («Musical Life in Europe 1600-1900. Circulation, Institutions, Representation»), 2008, pp. 41-54.

· Prolegomeni a una lettura della «Nave». Una collaborazione tra d’Annunzio, Montemezzi e Tito Ricordi, in «Chigiana» XLVII, D’Annunzio musico immaginifico, Atti del Convegno internazionale di studi, Siena, 14-16 luglio 2005, a cura di A. Guarnieri, F. Nicolodi e C. Orselli, Firenze, Olschki, 2008, pp. 417-453.

· «Deidamia» e il congedo tragicomico di Händel dalle scene, in Figaro là, Figaro qua. Gedenkschrift Leopold M. Kantner (1932-2004), a cura di M. Jahn e A. Pachovsky (“Veröffentlichungen des rism-österreich”), Wien, Verlag der Apfel, 2006, pp. 279-290.

· Don Giovanni 2006. «Il dissoluto assolto» von Saramago und Corghi, in Mozart. Experiment Aufklärung im Wien des ausgehenden 18. Jahrhunderts, a cura di H. Lachmayer, Ostfildern, Hatke Cantz, 2006, pp. 707-711.

· «La battaglia di Legnano». Metamorfosi ideologiche dal dramma borghese all’opera patriottica, in Dal libro al libretto. La letteratura per musica dal ’700 al ’900, a cura di M. Tatti, Roma, Bulzoni, 2005, pp. 131-143.

· La escuela de las lágrimas. La sensibilidad barroca y la música, in Barroco, a cura di Pedro Aullón de Haro, Madrid, Editorial Verbum, 2004, pp. 969-988.

·· «Viriate», ossia «Siface»: una negletta esperienza veneziana di Hasse (e Metastasio), in Il canto di Metastasio. Atti del Convegno di studi. Venezia, 14-16 Dicembre 1999, I, a c. di M. G. Miggiani, Bologna, Forni, 2004, pp. 247-276.

· «Il Ruggiero» o vero Metastasio e Hasse tra Ariosto e Mozart, in Festschrift Leopold M. Kantner zum 70. Geburtstag, a cura di M. Jahn e A. Pachovsky (“Studien zur Musikwissenschaft” 49), Tutzing, Schneider, 2002, pp. 341-361.

· Le feste teatrali viennesi di Metastasio e Hasse, in Il melodramma di Pietro Metastasio. La poesia la musica la messa in scena e l'opera italiana, a cura di E. Sala di Felice e R. M. Caira Lumetti, Roma, Aracne, 2001, pp. 467-492.

· «Buß und Reu». Le voci del pentimento nelle Passioni, in Atti del XXI Simposio Internazionale di Studi Italo-tedeschi «Johann Sebastian Bach (1685-1750) nel 250° anniversario della morte», Accademia di studi italo-tedeschi, Merano, 2000, pp. 20-38.

· L'«Achille in Sciro» di Pietro Metastasio, in «Studi italiani», VII (1995), 2, pp. 55-77.

· Le invenzioni di un musico teologo, saggio introduttivo a J. S. Bach, Cantate e Oratori, Milano, Ariele, 1995, pp. 11-38.

· Gli oratori di Mendelssohn: nuovi pensieri con antiche parole, saggio introduttivo a F. Mendelssohn Bartholdy, Gli Oratori. Paulus. Elias. Christus, Milano, Ariele, 1995, pp. 7-31.


VOCI

· 168 voci del Dizionario dell'opera, a cura di P. Gelli, Milano, Baldini & Castoldi, 1996 e segg., concernenti principalmente l'opera del Settecento (seria e comica, italiana e francese), e in particolar modo le opere di Mozart, Rameau, Hasse, Pergolesi, Galuppi, Haydn, Grétry, Cherubini, Spontini, Weber.

· Azio Corghi. Omaggio per il suo 70° compleanno, a c. di R. Milanaccio, premessa di J. Saramago, testi di R. Mellace, Milano, Casa Ricordi – BMG Ricordi, 2007.

· 54 voci di opere e balletti del catalogo della mostra La Scala e l’Oriente. 1778-2004, a cura di V. Crespi Morbio, Milano, Electa, 2004.


IN CORSO DI STAMPA

· Introduzione a C. Goldoni, Drammi comici per musica. IV. 1756-1758, a c. di A. Vencato, Venezia, Marsilio.


Allegati

DOCENTI